POC "AlternativaMente"

Programma Operativo Complementare (POC) “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 finanziato con il Fondo di Rotazione (FdR)– Obiettivi Specifici 10.1, 10.2 e 10.3 – Azioni 10.1.1, 10.2.2 e 10.3.1. Avviso pubblico prot. n. 33956 del 18/05/2022 – Realizzazione di percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze delle studentesse e degli studenti e per la socialità e l’accoglienza. – CUP G34C22000140001

Il progetto didattico AlternativaMente intende ampliare e sostenere l’offerta formativa per gli anni scolastici 2021-2022 e 2022-2023 attraverso azioni specifiche finalizzate al potenziamento degli apprendimenti e delle competenze chiave, in conformità alla Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea 22 maggio 2018.

I vari moduli del progetto AlternativaMente, ispirati all’utilizzo di metodologie didattiche innovative che valorizzano l’apprendimento attivo e cooperativo, con particolare attenzione anche al benessere personale e alle relazioni, coinvolgono le studentesse e gli studenti in un percorso di partecipazione attiva e di corresponsabilizzazione nel processo insegnamento-apprendimento, con l’obiettivo prioritario di valorizzarli per le loro caratteristiche e di aiutarli a riconoscere o aumentare i loro talenti personali. Componenti fondamentali dei percorsi formativi sono:

  • componente psicologica: sviluppo della personalità;
  • componente sociologica: rapporto con gli altri;
  • componente storico-umanistica: confronto con la realtà esterna;
  • componente tecnico-scientifico-economica: confronto con la realtà di settore.

Tutti i percorsi di formazione sono volti a:

  • Rafforzare le competenze chiave per l’apprendimento permanente, in particolare potenziando i livelli di base;
  • Sostenere la motivazione/ri-motivazione allo studio con metodologie innovative, proattive e stimolanti;
  • Promuovere la dimensione relazionale nei processi di insegnamento e apprendimento e il benessere dello studente.

Il progetto didattico consta di 13 moduli ciascuno dei quali della durata di 30 ore da articolare in 10 lezioni della durata di 3 ore ciascuna. Di seguito il prospetto con una breve descrizione di ogni modulo:

Tipologia modulo Modulo n. Titolo modulo e breve descrizione
Competenza alfabetica funzionale 1

Dalla disputatio al debate

Lo sviluppo delle competenze linguistiche richiede pratiche immersive, meno cristallizzate e tradizionali quali spiegazione, interrogazione, compito scritto in classe, sempre più orientate sulla funzione euristica della lingua e all’esplorazione cognitiva della realtà. Il laboratorio si propone di:

  • Favorire il rispetto del punto di vista dell’altro;
  • Conoscere le “regole” del dibattito;
  • Conoscere le tecniche di comunicazione verbale a scopo persuasivo;
  • Sviluppare la capacità di saper strutturare un discorso logico;
  • Sviluppare la capacità di approfondire alcune tematiche legate alla cultura generale e all’attualità.
Competenza multilinguistica 2

Objectif francais

Il laboratorio individua ambienti di apprendimento che, varcando le mura della scuola o della città, diventano il contesto reale per l’interazione in lingua straniera (incontri nei parchi, nelle biblioteche, nelle comunità virtuali che permettono l’interazione e condivisione di esperienze e di interessi con native speaker della stessa età). Il progetto offre agli studenti di tutte le classi la possibilità di frequentare un corso di potenziamento/approfondimento della lingua curricolare francese propedeutico alla certificazione linguistica DELF Scolaire B1.

Competenza multilinguistica 3

Yes you can

La pratica didattica della lingua straniera è più efficace quando si basa su un approccio “comunicativo”, a partire da una situazione, da un contenuto, con obiettivi realistici, motivanti rispetto a interessi, capacità e contesto degli studenti. Il laboratorio individua ambienti di apprendimento che, varcando le mura della scuola o della città, diventano il contesto reale per l’interazione in lingua straniera (incontri nei parchi, nelle biblioteche, nelle comunità virtuali che permettono l’interazione e condivisione di esperienze e di interessi con native speaker della stessa età). Tale approccio sarà seguito anche attraverso la flessibilità nella progettazione didattica a partire dalla diagnosi degli interessi e delle esigenze linguistiche degli studenti. Il laboratorio in particolare si propone di dare un nuovo slancio al potenziamento del processo di innovazione linguistica già avviato nella scuola. Il progetto è rivolto agli studenti di tutte le classi dell’istituto che intendano potenziare le proprie competenze nella lingua inglese, rafforzando le abilità richieste nelle certificazioni linguistiche ed altresì nello svolgimento delle prove Invalsi ministeriali.
Competenza multilinguistica 4

Enhance your skills

La pratica didattica della lingua straniera è più efficace quando si basa su un approccio “comunicativo”, a partire da una situazione, da un contenuto, con obiettivi realistici, motivanti rispetto a interessi, capacità e contesto degli studenti. Il laboratorio individua ambienti di apprendimento che, varcando le mura della scuola o della città, diventano il contesto reale per l’interazione in lingua straniera (incontri nei parchi, nelle biblioteche, nelle comunità virtuali che permettono l’interazione e condivisione di esperienze e di interessi con native speaker della stessa età). Tale approccio sarà seguito anche attraverso la flessibilità nella progettazione didattica a partire dalla diagnosi degli interessi e delle esigenze linguistiche degli studenti. Finalità del laboratorio è dare un nuovo slancio al potenziamento del processo di innovazione linguistica già avviato nella scuola. Il progetto è rivolto agli studenti di tutte le classi dell’istituto che intendano potenziare le proprie competenze nella lingua inglese, attraverso un rafforzamento delle abilità ed un recupero dei nuclei fondanti la disciplina.

Competenza in Scienze, Tecnologie, Ingegneria e Matematica (STEM)

5

Laboratorio di progettazione 3D e rendering

Il laboratorio è finalizzato a consolidare e potenziare le competenze di base relative alla progettazione assistita da computer (CAD) mediante la loro estensione alla progettazione in 3D ed al rendering. Il laboratorio è inteso a soddisfare una consolidata richiesta da parte dell'utenza di ampliare e consolidare le conoscenze e competenze di base mediante l'estensione della progettazione e rappresentazione grafica in 3D.
Competenza digitale 6

Alfabetizzazione informatica

Il laboratorio permetterà di migliorare le proprie competenze base di informatica e di navigazione nel web permettendo di acquisire le migliori pratiche per un uso efficace dei dispositivi. In particolare verranno illustrati gli aspetti relativi:

  • all’uso del computer, delle periferiche collegate e alla creazione e gestione di file e cartelle;
  • alle reti e alla sicurezza dei dati;
  • alla comprensione degli aspetti chiave del copyright;
  • alla ricerca delle informazioni e alla valutazione critica dei contenuti web;
  • alla comunicazione online e alla gestione della posta elettronica.
Competenza digitale 7

Wordprocessing e fogli elettronici

Il laboratorio permetterà di acquisire le capacità per utilizzare i software per l'automazione dei processi d'ufficio relativi all'elaborazione testi e alla gestione dei fogli di calcolo per produrre risultati accurati. In particolare verranno illustrati gli aspetti relativi:

  • all’utilizzo di un programma di video scrittura che permetta di formattare documenti come lettere, relazioni, articoli e altri documenti;
  • all’utilizzo di un programma che permetta di effettuare i calcoli con l’uso di formule e funzioni standard, dai quali sarà possibile realizzare grafici e tabelle.
Competenza digitale 8

Condivisione in rete e sicurezza informatica

Educazione alla comprensione, fruizione ed uso consapevole dei media, soprattutto in riferimento alle dinamiche sociali e comportamentali sono le finalità del laboratorio, che approfondirà le caratteristiche specifiche dei media e degli intermediari digitali, della capacità di gestire una identità online e offline con integrità, delle caratteristiche della socialità in rete, della gestione dei conflitti su social network. Attraverso esempi operativi, basati sul corretto uso dello strumento, gli studenti apprendono strategie comportamentali per prevenire e gestire i rischi online. Alla fine del modulo si conosceranno tutte le tecniche di collaborazione e interazione online e si saprà anche navigare con maggiore sicurezza per accedere ad informazioni e servizi, garantendo la sicurezza e una protezione più efficace dei propri dati.

Competenza imprenditoriale 9

Facciamo impresa

“Facciamo Impresa” vuole rappresentare un modello pedagogico che sviluppa un sistema di apprendimento di tipo nuovo, centrato sul learning by doing, “imparare facendo”, dove coesistono il sapere e il saper fare, superando così la distanza fra insegnamento teorico e pratico. Il progetto, in particolare, si propone di:

  • attuare processi di simulazione aziendale e facilitare l’utilizzazione di metodologie per la definizione di una didattica basata sulla sperimentazione di una progettazione integrata con realtà aziendali locali; 
  • offrire agli studenti la possibilità di misurarsi con le problematiche legate alla costituzione e alla gestione di un’impresa, simulando le procedure reali all’interno della piattaforma nazionale CONFAO.
L’Impresa Formativa Simulata (IFS) è un progetto didattico e formativo innovativo che riproduce, all’interno della scuola (in modo particolare negli aspetti che riguardano l’organizzazione, l’ambiente, le relazioni, gli strumenti di lavoro), il concreto modo di operare di un’azienda reale, avvalendosi di una infrastruttura digitale.
Competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturale 10

Lo specchio del teatro: alla ricerca condivisa del sé

Le attività del laboratorio mirano a stimolare la creatività come percorso personale di ciascuno, come scambio di idee, di apprendimento e di integrazione sociale. I partecipanti saranno coinvolti nella scoperta dell’arte quale unione di teatro, musica e danza. Oltre a interessare gli alunni verso forme espressive specificatamente teatrali, il laboratorio consentirà di:

  • potenziare lettura, scrittura, parlato e ascolto;
  • favorire una maggiore consapevolezza di sé e la socializzazione attraverso momenti di collaborazione e responsabilità in attività di gruppo.
Competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturale 11

Navigando a SUD-EST

Le attività veliche riuniscono e combinano valori educativi, ambientali e culturali che favoriscono occasioni d’interdisciplinarità. In ambito educativo è necessario favorire l’esplicitazione dello stile cognitivo dei singoli e creare presupposti utili e inclusivi, affinché i ragazzi possano affrontare il futuro con determinazione.  Stimolati alla ricerca, alla scoperta e alla consapevolezza del sé nel contesto territoriale, sono realmente i protagonisti e sono chiamati a integrare il sapere, affinando le abilità e le competenze acquisite.
Competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturale 12

Musica insieme

La musica si rivela indispensabile completamento della formazione dello studente, “un insostituibile arricchimento della persona in quanto concorre in misura determinante allo sviluppo armonico delle potenzialità cognitive ed espressive dei giovani”. Come rilevato in più occasioni dall’apposito Comitato Nazionale, la diffusione e l’apprendimento della musica tra le giovani generazioni di studenti concorre in modo decisivo alla crescita individuale e sociale e può rappresentare un’occasione di aggregazione sociale e integrazione delle diversità. La proposta progettuale è funzionale alla cultura personale del futuro cittadino del territorio salentino che vanta una tradizione musicale inestimabile. Si viaggerà, pertanto, nella storia del Salento attraverso la lettura del suo ricco repertorio musicale.
Competenza personale, sociale e capacità di imparare a imparare 13

Salento da scoprire

La proposta progettuale favorisce la conoscenza del territorio per farne risorsa anche negli aspetti ancora non valorizzati. Particolare attenzione sarà data alle modalità con cui si può 'raccontare il territorio'  al fine di renderlo maggiormente appetibile ai flussi turistici, diversificandoli. In fin dei conti un percorso utile per acquisire consapevolezza del territorio in cui si vive, acquisire competenza per poterlo raccontare, valorizzare e proporre anche nella prospettiva di creare occasioni lavorative anche di impresa.

A seguito della pubblicazione del bando di selezione, emanato dal Dirigente Scolastico e RUP il 14 dicembre 2022, gli studenti hanno potuto presentare la propria candidatura e la graduatoria è stata stilata sulla base dei criteri dettagliatamente specificati nel bando (per una lettura integrale dello stesso si rinvia all’apposita sezione di codesto sito web).